Archives: 2020 - 2019 - 2018 - 2017 - 2016 - 2015 - 2014 - 2013 - 2012 - 2011
FUNIVIA SORRENTO - SANT'AGATA
06/08/2019 11:09
Di seguito il comunicato relativo alla progettazione della Funivia Sorrento - Sant'Agata:

Indetto il bando per la progettazione della funivia Sorrento-Sant’Agata. L’Agenzia regionale per la mobilità (ACAMIR) ha pubblicato una procedura aperta per l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura per la redazione del progetto di fattibilità tecnica economica della funivia tra Sant’Agata sui due Golfi e la stazione EAV di Sorrento.
Il bando per un importo di 296.200 euro, al netto dell’IVA e degli oneri, è stato trasmesso alla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea e sarà pubblicato il 5 agosto prossimo sulla Gazzetta Ufficiale italiana.
Il bando è frutto dell’Accordo tra il Comune di Massa Lubrense, Il Comune di Sorrento e l’ACAMIR che la Giunta Comunale guidato dal sindaco Lorenzo Balducelli ha deliberato nel marzo scorso. Questo provvedimento fa seguito al Protocollo di Intesa per la mobilità sostenibile nella Costiera sorrentina ed amalfitana firmato dal presidente della Regione Campania onorevole Vincenzo De Luca ed il primo cittadino di Massa Lubrense proprio due anni fa il 2 agosto del 2017 a Napoli.
“Esprimo grande soddisfazione per l’indizione del bando per la redazione del progetto di fattibilità tecnica economica della Funivia Sorrento-Sant’Agata, -dichiara il sindaco di Massa Lubrense Lorenzo Balducelli- le proposte dei pool di tecnici che si candideranno alla progettazione dovranno essere consegnate entro il 9 di ottobre.
La funivia tra Sorrento e Sant’Agata ha una enorme valenza sul piano turistico e per la mobilità dei nostri concittadini e sarà un volano di sviluppo non solo per Sant’Agata ma per l’intero Comune di Massa Lubrense. Siamo soddisfatti -continua Lorenzo Balducelli- perché si stanno percorrendo dei passi concreti su una strada che era rimasto un sogno da oltre trenta anni. Ringrazio il Comune di Sorrento con il sindaco Giuseppe Cuomo per il lavoro sinergico che insieme stiamo compiendo”.
Versione stampabile