Archivio Notizie: 2019 - 2018 - 2017 - 2016 - 2015 - 2014 - 2013 - 2012 - 2011
MASSA BENEDETTINA: INIZIATIVA DI APERTURA PER I QUARANT’ANNI DELL’ARCHEOCLUB LUBRENSE
14/08/2015 12:48
A cura dell'Archeoclub Sez. Massa Lubrense:

Una pietra miliare per la fede, la storia e la cultura è stata posta da San Benedetto da Norcia che, con il suo esempio, gli insegnamenti e l’impulso dato soprattutto allo sviluppo della scrittura, ha contribuito in modo determinante alla conservazione e alla diffusione della cultura dell’Occidente. Uno dei capisaldi della sua regola “ora et labora” costituisce ancora oggi il fondamento dell’Ordine fondato intorno al 529, regola che dovrebbe ispirare anche l’esistenza di ciascuno.
A Massa Lubrense la presenza benedettina ha lasciato segni tangibili e significativi ed almeno due complessi architettonici di epoca medioevale: le abbazie di S. Maria di Mitigliano e di S. Pietro a Crapolla.
Per questo motivo, in occasione dell’avvio delle manifestazioni per celebrare il quarantennale delle sue attività, l’Archeoclub d’Italia – sede di Massa Lubrense, con il patrocinio ed il contributo del Comune di Massa Lubrense e dell’Area Marina Protetta ‘Punta Campanella’ ha organizzato l’incontro culturale “Massa Lubrense Benedettina” nel corso del quale, accanto ad una rigorosa lettura architettonica delle strutture esistenti, saranno illustrate e ripercorse le affascinanti vicende storico-religiose di queste antiche presenze monastiche nella ‘Terra delle Sirene’.
L’appuntamento è per Venerdì 21 agosto alle ore 20.30 nella corte di Palazzo Vespoli in via Filangieri, 40 a Massa Lubrense ove, dopo il saluto dell’Amministrazione Comunale, interverranno la Prof.ssa VALENTINA RUSSO del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e l’Arch. ENRICA SANTANIELLO, specialista in Beni architettonici e del Paesaggio,
Per quanto riguarda Crapolla, sarà anche illustrata la pregevole pubblicazione “LANDSCAPE AS ARCHITECTURE - Identity and conservation of Crapolla cultural site”, curata dalla Prof.ssa Valentina Russo ed edita dalla Nardini di Firenze, che corona il frutto di otto anni di ricerche sul fiordo sacro a San Pietro e raccoglie gli esiti del Workshop Internazionale di Restauro svoltosi nel 2013.
Collateralmente sarà aperta la mostra dell’Arch. Enrica Santaniello “Promontorium Minervae: un centro di documentazione nel complesso di Santa Maria di Mitigliano”. Il lavoro, attuato anche grazie alla collaborazione dei soci Archeoclub Elia Fontana e Anna Maria Esposito, è stato insignito della medaglia d’oro al Premio Internazionale “Domus Restauro e Conservazione Fassa Bortolo” (ed. 2010/2011) per la migliore tesi in restauro in Italia e della “menzione speciale” di Europa Nostra. La mostra resterà aperta tutti i giorni fino al giorno 6 settembre dalle ore 19 alle 22, sempre a Palazzo Vespoli.

In allegato la locandina
Versione stampabile