Archivio Notizie: 2020 - 2019 - 2018 - 2017 - 2016 - 2015 - 2014 - 2013 - 2012 - 2011
DANNI A MARINA DEL CANTONE
23/11/2019 09:43
Dopo il maltempo si contano i danni a Marina del Cantone ed il Comune chiede aiuto al settore Difesa Coste della Città Metropolitana di Napoli.
Le fortissime mareggiate di scirocco che si sono abbattute nei giorni e nelle settimane scorse su Marina del Cantone, una delle spiagge più gettonate di Massa Lubrense, hanno provocato ingenti danni a stabilimenti balneari e ristoranti. Nonostante le condizioni meteo ancora inclementi sono iniziati i sopralluoghi congiunti del settore Demanio e della Protezione Civile del Comune di Massa Lubrense per una valutazione di massima dei danni arrecati dalle mareggiate.
Il sindaco si è messo in comunicazione con il settore Difesa Coste della Città Metropolitana di Napoli attraverso il consigliere metropolitano delegato Giuseppe Tito per far riconoscere i danni da calamità naturale.
Gli esiti dei sopralluoghi corredati da servizi fotografici e quantificazione di massima dei danni saranno trasmessi alla Città Metropolitana che si sta attivando per il riconoscimento della calamità naturale.
Su questo argomento in sindaco Lorenzo Balducelli ha dichiarato “In questi giorni abbiamo ascoltato il grido di dolore degli operatori balneari e della ristorazione di Marina del Cantone per gli ingenti danni provocati dalle mareggiate di scirocco che si stanno ancora abbattendo su questo litorale. In collaborazione con il sindaco di Meta Giuseppe Tito che è consigliere delegato alla Città Metropolitana ci stiamo attivando per sopralluoghi congiunti tra Demanio e Protezione Civile per trasmettere la documentazione dettagliata dei danni provocati. Stiamo facendo tutto il possibile perchè vengano riconosciuti i danni della mareggiata. Sono rimasto colpito dalla grande dignità degli operatori balneari e turistici di Marina del Cantone che si sono immediatamente rimboccati le maniche e con grande dignità stanno lavorando per fare in modo da essere pronti per la prossima stagione turistica”.
Versione stampabile