Archivio Notizie: 2021 - 2020 - 2019 - 2018 - 2017 - 2016 - 2015 - 2014 - 2013 - 2012 - 2011
ORTI SOCIALI: COMUNICATO STAMPA
18/05/2012 20:55
Nella Sala Consiliare del Comune di Massa Lubrense, venerdì 18 maggio, si è tenuto un incontro dedicato al progetto “Orti sociali nell’Oasi Monte di Torca”, iniziativa resa possibile grazie al cofinanziamento dell’Unione Europea, finalizzato alla diffusione del POR Campania 2007/2013 per 45.000,00 €, a cui si aggiungono 5.000,00 € di compartecipazione del Comune di Massa Lubrense.
Grazie alla collaborazione tra l’Associazione “Oasi Monte di Torca”, il Piano Sociale di Zona Ambito Territoriale Napoli Tredici, il Comune di Massa Lubrense, le Parrocchie in solido di Massa Lubrense e il Centro Diurno Polifunzionale per le persone anziane del Piano Sociale di Zona presso il Comune di Massa Lubrense, si offre l’opportunità per realizzare attività socialmente utili finalizzate all’inclusione sociale, alla rimozione di situazioni di emarginazione, alla divulgazione di tradizioni e saperi agricoli e alla promozione del territorio.
I destinatari del progetto, che saranno selezionati attraverso bandi pubblici in corso di pubblicazione, sono 45 anziani a rischio di esclusione sociale e 50 adulti appartenenti a categorie svantaggiate, residenti nei Comuni dell’Ambito Napoli Tredici. È importante sottolineare che i 50 adulti, nel corso del progetto, saranno seguiti da specialisti attraverso la pratica dell’ortoterapia, quale terapia innovativa per migliorare lo stato di salute degli individui.
L’area individuata per la realizzazione dei 50 orti è l’Oasi Monte di Torca nel Comune di Massa Lubrense, affidata attualmente in comodato d’uso all’Associazione “Oasi Monte di Torca” e destinata al pascolo di bovini allevati allo stato libero. “L’iniziativa costituisce una grande opportunità” – ha evidenziato il Sindaco Leone Gargiulo - “che riesce a coniugare valori importanti quali la cura e l’amore per il territorio, la promozione di colture e metodi di coltivazione tradizionali, il rafforzamento dell’integrazione sociale e della socializzazione”.
Versione stampabile